CANALI D'ACCESSO
Home
Il comune
Come fare per
Modulistica
Bandi & Concorsi
Il Territorio
Eventi e manifestazioni
Imprese del territorio
Infocittà
Amministrazione trasparente
Infocittà
Elenco siti tematici
SMS dal Comune
 

La Chiesa

News
Settore Finanziario contabile e di Segreteria Generale

comunicazione

IUC - Componente patrimoniale IMU 2017.- ACCONTO 2017 E RAVVEDIMENTO OPEROSO PER ACCONTO e SALDO 2016
 I commi dal 639 al 705 dell’articolo 1 della Legge n. 147 del 27.12.2013 (Legge  di Stabilità 2014, modificata dal D.L. n. 16 del 06.03.2014), è stata istituita l’Imposta Unica
Comunale (IUC) composta da :
- IMU (imposta municipale propria)
componente patrimoniale, dovuta dal possessore di immobili, escluse le abitazioni principali
- TASI (tributo servizi indivisibili)
componente servizi, a carico sia del possessore che dell’utilizzatore dell’immobile, per servizi
indivisibili comunali
- TARI (tributo servizio rifiuti)
componente servizi destinata a finanziare i costi del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti, a
carico dell’utilizzatore.La disciplina dell’Imposta Municipale Propria è contenuta, oltre che nel Decreto Legge 201/2011, nelle disposizioni del D.Lgs. n. 504 del 30.12.1992, espressamente richiamate dal D.L. 201/2011, e del D.Lgs. 23/2011 in quanto compatibili,nonche dal Vigente Regolamento comunale per l'applicazione dell'IMU approvato per l'anno di imposta 2016 con deliberazione C.C. nr. 7 del 14.04.2016. Con la L. 208/2015 (Legge di stabilità 2016) sono state introdotte numerose modifiche in materia di IUC, tra cui in particolare:
in materia di IMU
 è stata introdotta l’esenzione dei terreni agricoli posseduti da imprenditori agricoli professionali o coltivatori diretti, a prescindere dalla loro ubicazione in Comuni montani, parzialmente montani e non montani,
 è stata introdotta una procedura di generale riduzione del valore catastale degli immobili di Cat. D ed E, non essendo più prevista la considerazione ai fini della valorizzazione in IMU di tutti i cd. macchinari  imbullonati;
 è stata introdotta una nuova disciplina agevolativa in relazione agli immobili concessi in comodato ai parenti in linea retta di primo grado, (genitori figli)di applicazione obbligatoria, che prevede la registrazione del contratto e la riduzione del 50 per cento della base imponibile, subordinando l’applicazione di tale agevolazione al possesso da parte del comodante di massimo due unità abitative nello stesso Comune;
 è stata introdotta l’equiparazione all’abitazione principale delle unità immobiliari appartenenti alle cooperative edilizie a proprietà indivisa, adibite ad abitazione principale e relative pertinenze dei soci assegnatari*, ivi incluse le unità immobiliari appartenenti alle cooperative  edilizie a proprietà indivisa destinate a studenti universitari soci assegnatari, anche in deroga al richiesto requisito della residenza anagrafica;
 è stata introdotta la riduzione al 75 per cento dell’aliquota stabilita dal Comune per gli immobili locati a canone concordato di cui alla L. 9 dicembre 1998 n. 431 (stabilito in base agli accordi territoriali locali tra associazioni di proprietari ed inquilini in misura inferiore  rispetto a quelli di mercato);
  Con atto C.C. nr.9 del 30.01.2017 sono state deliberate le Aliquote IMU anno 2017 confermate uguali all'anno 2016.
-Entro il 16 giugno 2017 deve essere versata la rata di acconto  IMU 2017: pari al 50% del totale dell’imposta versata per l’anno 2016. 
- Entro il 16 dicembre 2017deve essere versata la rata di Saldo  IMU 2017: applicando le aliquote definitive che il Comune ha deliberato per l’anno 2017.   *Ai fini dell'applicazione dei benefici in oggetto, il soggetto passivo presenta, a pena di decadenza (D.l.102/2013) entro il termine ordinario per la presentazione delle dichiarazioni di variazione relative all'IMU, apposita dichiarazione, utilizzando il modello ministeriale predisposto per la presentazione delle suddette dichiarazioni, con la quale attesta il possesso dei requisiti e indica gli identificativi catastali degli immobili ai quali il beneficio si applica;
A tal fine, occorre riportare nello spazio dedicato alle «annotazioni» la frase «l'immobile possiede le caratteristiche e i requisiti richiesti dall'art. 13, comma 2, del dl 201/2011,indicando le lettera corrispondente alla fattispecie che ricorre:
lettere:
a) per gli immobili delle cooperative edilizie a proprietà indivisa;
b) per gli alloggi sociali;
c) per le ex case coniugali;
d) per le abitazioni degli appartenenti a forze armate e di polizia, vigili del fuoco e carriera prefettizia;
e) i fabbricati costruiti e destinati dall'impresa costruttrice alla vendita
f) cittadino italiano non residenti in Italia e iscritti all’AIRENelle ipotesi di cui al presente articolo, la dichiarazione ha efficacia costitutiva dell’assimilazione o dell’esonero, e può essere sostituita anche da una comunicazione preventiva all’utilizzo dell’immobile che ne comporti l’esenzione dall’applicazione
 

Link

Allegati
» riassunto genitori imut - Testo.odt scarica vnd.oasis.opendocument.text scarica vnd.oasis.opendocument.text [19 Kb]
» fac_simile_contratto_comodato.pdf scarica pdf scarica pdf [50 Kb]
» valori aree fabbricabili 2017.pdf scarica pdf scarica pdf [132 Kb]
» IMU__Editabile[1].pdf scarica pdf scarica pdf [278 Kb]
» dichiarazione IMU_mod[1].pdf scarica pdf scarica pdf [41 Kb]
» Regolamento Comunale Imu 2016.pdf scarica pdf scarica pdf [885 Kb]
» prospetto riassuntivo aliquote 2017.pdf scarica pdf scarica pdf [125 Kb]
» Deliberazione Consiglio Comunale nr.9 del 30.01.2017.pdf scarica pdf scarica pdf [1 Mb]
A cura di :

Ufficio Tributi
segreteria@comune.fombio.lo.it