CANALI D'ACCESSO
Home
Il comune
Come fare per
Modulistica
Bandi & Concorsi
Il Territorio
Eventi e manifestazioni
Imprese del territorio
Infocittà
Amministrazione trasparente
Infocittà
Elenco siti tematici
SMS dal Comune
 

Il Castello

News
Settore Polizia Locale - Polizia Amministrativa

comunicazione

Adeguamento della modulistica per avvio attività produttive alle novità introdotte dai decreti legislativi n. 126 e 222 del 2016.
 Si avvisa che sono disponibili i seguenti nuovi moduli  commerciali ed assimilati  unificati e standardizzati, approvati il 4 maggio 2017 in Conferenza Unificata con Accordo tra il Governo, le Regioni e gli Enti Locali:
I moduli unificati e semplificati oggetto del presente accordo riguardano:
1. Scheda anagrafica
2. Esercizio di vicinato
3. Media e grande struttura di vendita
4. Vendita in spacci interni
5. Vendita mediante apparecchi automatici in altri esercizi già abilitati e/o su aree pubbliche
6. Vendita per corrispondenza, tv, e-commerce
7. Vendita presso il domicilio dei consumatori
8. Bar, ristoranti e altri esercizi di somministrazione di alimenti e bevande (in zone tutelate)
9. Bar, ristoranti e altri esercizi di somministrazione di alimenti e bevande (in zone nontutelate)
10. Bar, ristoranti e altri esercizi di somministrazione temporanea di alimenti e bevande
11. Attività di acconciatore e/o estetista
12. Subingresso in attività
13. Cessazione o sospensione temporanea di attività
14. Notifica sanitaria ai fini della registrazione (Reg. CE n. 852/2004)
 
I nuovi moduli commerciali e assimilati  sono disponibili su http://www.italiasemplice.gov.it/modulistica/modulistica-edilizia/ e sul sito istituzionale del Comune nella sezione modulistica del Servizio Commercio - http://www.comune.fombio.lo.it/modulistica/modulistica_action.php?ACTION=scheda&cod_modulo=250.  La scheda anagrafica è comune a tutte le attività e costituisce parte integrante di ciascun modulo.
Il modulo per la notifica sanitaria riguarda tutti gli operatori del settore alimentare.
Con successivi accordi o, per le materie di competenza statale, con decreto del Ministro competente
di concerto con il Ministro per la semplificazione e la pubblica amministrazione, verranno adottati i
moduli per le altre attività/procedimenti indicati nella Tabella A allegata al decreto legislativo n.
222 del 2016. Inoltre, i moduli già adottati potranno essere, ove necessario, aggiornati.  I contenuti dell'intesa per il commercio
L'intesa del 6 luglio disciplina la presentazione delle Scia e relativa documentazione da allegare per le seguenti attività commerciali e assimilate: panifici, tinto-lavanderie, somministrazione di alimenti e bevande con catering, somministrazione di alimenti e bevande all'interno di distributori di carburante, punti ristoro e mense all'interne di scuole, ospedali, mezzi di trasporto pubblico, ancora autorimesse e autoriparatori.
Per ciascuna di queste, la scheda anagrafica, che racchiude i dati del richiedente, è la stessa approvata nella precedente Intesa del 4 maggio.
Per dare massimo impulso alla semplificazione amministrativa e al più semplice avvio delle iniziative imprenditoriali, si fa massimo ricorso alle asseverazioni e autocertificazioni di parte e, parallelamente, si riducono le documentazioni da allegare alla Scia.
Per esempio, per l'attività di panificatore, per cui non occorre il possesso di alcun requisito professionale (come invece per l'attività di somministrazione o vendita di prodotti alimentari), già fortemente liberalizzata dalla legge 248/2006 che impose la Scia in luogo dell'autorizzazione della Camera di commercio e abolì il contingentamento delle licenze, basterà allegare alla Scia da presentare al Suap del Comune solo la notifica sanitaria e non anche certificazioni di agibilità urbanistica e di destinazione d'uso.
Sensibile sburocratizzazione anche per la presentazione della Scia di tinto-lavanderia o lavanderia self-service, per cui ai sensi della legge 84/2006 è necessario il possesso di requisiti professionali soltanto per la prima e non per la seconda, caratterizzata dalla presenza esclusivamente di lavatrici professionali ad acqua ed essiccatori destinati a essere utilizzati direttamente dalla clientela previo acquisto di appositi gettoni, ma all'interno della quale non si possono svolgere lavaggi a secco o trattamenti di smacchiatura, stireria, ecc. per i quali è dispensabile ricorrere a personale appartenente all'impresa.   

Link

Allegati
» Gazzetta Ufficiale_modulistica per il commercio.pdf scarica pdf scarica pdf [1 Mb]
A cura di :

Ufficio Commercio